ASN, l'azienda greca che ha sviluppato ISTMOS

Meet our partners: ASN

L’azienda greca che ha sviluppato ISTMOS, piattaforma IoT per il monitoraggio dei prodotti vitinicoli.

Active Social Networking (ASN) è stata fondata nel 2015 e ha sede a Pefki, Grecia, . L’azienda progetta, coordina e monitora diverse piattaforme di e-commerce e ha acquisito una notevole esperienza nel campo della consulenza e del matchmaking. Il portfolio clienti di ASN è dunque molto ampio: industria del turismo e del tempo libero, produzione, industria dei trasporti marittimi all’ingrosso e dei macchinari.

In risposta alla domanda crescente dei clienti, la società è entrata nel mercato emergente del monitoraggio IoT, in particolare quello basato sui sensori e l’analisi dei dati.

Il team di progetto di ASN offre un ambiente interdisciplinare, con competenze informatiche, gestionali, aziendali e agricole, e vanta una lunga esperienza nelle applicazioni ICT per il settore agricolo.

L’obiettivo della soluzioni sviluppate dall’azienda greca è fornire uno strumento che aiuti il cliente a mantenere la buona qualità del prodotto per tutto il suo ciclo di vita, dallo stoccaggio fino al raggiungimento del consumatore finale. Le sfide principali sono due:

  • fornire dati affidabili a prezzi accessibili attraverso dispositivi elettronici.
  • produrre meccanismi di allarme intelligenti che segnalino non solo in caso di superamento di soglie critiche ma anche combinando diversi fattori, come intervalli di tempo e valori ambientali.

ISTMOS, soluzione principale di ASN, è una piattaforma IoT che consente alle parti interessate nella catena di fornitura di prodotti vitivinicoli di monitorare i parametri più critici che influenzano la qualità del vino imbottigliato durante lo stoccaggio e il trasporto.

La piattaforma consente agli utenti di salvaguardare la qualità del vino monitorando le condizioni di temperatura, umidità e luminosità e segnalando quando le soglie critiche vengono superate.

Si tratta di una soluzione che garantisce la tracciabilità sulle condizioni di trasporto e conservazione di ogni singola bottiglia di vino, aprendo nuove possibilità e modelli di business per le parti interessate nel mercato del vino: cantine, grossisti, distributori, aziende di logistica e negozi al dettaglio, ristoranti.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.