DSS – Decision Support Systems

Sistemi di Supporto alle Decisioni

« Connaissez-vous cette histoire frivole

D’un certain âne illustre dans l’école?

Dans l’écurie on vint lui présenter

Pour son diner deux mesures égales,

De même force, à pareils intervalles;

Des deux côtés l’âne se vit tenter

Également, et, dressant ses oreilles,

Juste au milieu des deux formes pareilles,

De l’équilibre accomplissant les lois,

Mourut de faim, de peur de faire un choix »

"Voltaire", 1784

“Conoscete quella frivola storiella

di un certo asino di cui si discute a scuola?

Nella stalla gli vennero portate

per il suo pasto due quantità di fieno uguali,

della stessa qualità, per molte volte;

dai due mucchi l’asino si vide tentato

ugualmente, e, drizzando le orecchie,

proprio in mezzo ai due mucchi uguali,

concretizzando le leggi dell’equilibrio,

morì di fame, per timore di fare una scelta”

La funzione dei DSS in agricoltura di precisione è un argomento complesso da esplorare, ma di estrema importanza per la sua utilità. Traendo spunto dal paradosso dell’asino di Buridano riportato a fianco, è fondamentale per prima cosa evidenziare un fattore chiave per la corretta gestione dell’aziende agricola: le decisioni da prendere nella fase progettuale per rispondere a eventuali emergenze e/o variazione dei piani prestabiliti.

Sino a oggi le scelte sono state fatte utilizzando prassi consolidate e tramandate, ma affidarsi esclusivamente a metodi tradizionali potrebbe compromettere il raccolto.
A causa di cambiamenti climatici drastici e repentini, l’evoluzione tecnologica e l’innovazione delle pratiche culturali non sono più un’opzione, ma una necessità in grado di permettere all’agricoltore di essere competitivo e migliorarsi, non subendo passivamente le avversità.

Nel caso del paradosso sopra citato, andando a sostituire l’agricoltore all’asino non si sarebbe assistito a un’incertezza, ma a una decisione ripetitiva: egli avrebbe scelto sempre lo stesso mucchio perché suo padre o i suoi vicini facevano e fanno così. Uno sguardo tecnico gli avrebbe permesso di notare la presenza di un altro mucchio di fieno potenzialmente allettante e forse con maggior apporto energetico di quello sino ad oggi consumato: lo scopo dei DSS non è altro che quello di descrivere le caratteristiche di ciascun mucchio di fieno, senza imporre una scelta (che comunque va presa da tecnici e agricoltori), ma fornendo un supporto a essa.
Gli effetti di una scelta non correttamente ponderata si possono ripercuotere negativamente nell’azienda agricola andando a compromettere: il raccolto, i profitti, la retribuzione dei dipendenti e la sopravvivenza stessa dell’impresa. Nel momento della scelta si cerca sempre di sbirciare dietro il sipario dell’ignoto, come bambini si cerca di intravedere qualcosa attraverso il buco della serratura, per scorgere indizi che ci aiutino a effettuare la scelta migliore (modelli previsionali).

La scienza e la statistica hanno scalzato la magia e la chiromanzia creando una sfera di cristallo 2.0: i DSS.

DSS – COSA VOGLIONO RISOLVERE?

Per comprendere meglio dove applicare questi strumenti e quindi risolvere il problema, occorre creare delle classi in grado di evidenziare importanti differenze strutturali, raggruppando i problemi in:

  • Strutturati: le procedure per ottenere la soluzione migliore sono note,
  • Semistrutturati: il percorso per ottenere la soluzione migliore è parzialmente noto. Per la loro soluzione è necessario ricorrere sia a procedure standard che a valutazioni di fattibilità (categoria in cui ricadono le difficoltà alle quali possono far fronte i DSS per l’agricoltura),
  • Non strutturati: i metodi di risoluzione non sono conosciuti.

La decisione da prendere dovrà portare con sé una risposta conscia e irrevocabile, per una corretta allocazione delle risorse.

DSS per l'agricoltura

L’analisi delle decisioni è una metodologia e un insieme di strumenti formali per:

  • fornire un supporto alla comunicazione tra decisore (agricoltore) e analista (tecnico di supporto),
  • arrivare a formulare decisioni coerenti con gli obiettivi del decisore e che incorporino correttamente l’informazione disponibile,
  • condurre ad azioni implementative chiare e vincolanti.

I DSS sono in grado di aiutare tecnici e agricoltori nell’analisi delle decisioni da prendere.

Perché servirsi dei DSS in agricoltura di precisione? I vantaggi sono molteplici:

  • sostengono l’agricoltore o il tecnico nel mantenere il controllo su tutte le variabili necessarie a vagliare le decisioni;
  • aiutano l’agricoltore o il tecnico fornendo previsioni numeriche, anche a brevissimo termine;
  • possono essere gestiti da remoto;
  • conservano tutte le informazioni creando un database storico.

DSS – COSA SONO?

I DSS possono essere paragonati a schedari in grado di raccogliere, organizzare, interpretare e integrare in modo automatico le informazioni.  Da essi si possono attingere dati utili, che suggeriscano le azioni più appropriate per dare una risposta alle diverse esigenze colturali, siano esse strategiche a lungo termine  che decisioni tattiche da prendere in tempi  brevi.

Un Sistema di Supporto alle Decisioni (DSS) è un’architettura informatica in grado di affiancare l’utente fornendogli un valido appoggio, uno strumento che non può lavorare senza un decisore al quale fornire indicazioni su:

  • la disponibilità di tutte le informazioni necessarie alla comprensione del problema;
  • la possibilità di esplorare i dati da diversi punti di vista e in base alle esigenze dell’utente;
  • la possibilità di valutare gli scenari conseguenti le scelte.

La stretta correlazione che lega il sistema al suo utilizzatore rende necessaria una forte personalizzazione relativa alle varie tipologie di decisione e di dati provenienti da differenti fonti Il DSS deve essere flessibile e dipendente dal caso di studio.

CLASSIFICAZIONE

Il professore Daniel J. Power della “Univerisity of Northen Iowa” nel saggio Decision Support Systems: Concepts and Resources for Managers, pubblicato da DSSResources.COM. raggruppa i driven DSS in:

  • DATA: lavorano su grandi quantità di dati, interagendo con data base strutturati, Data Warehousing e On-Line Analytical Proceing (OLAP).
  • MODEL: contengono parametri utili al decisore, ma non gestiscono una grande quantità di dati; includono modelli finanziari, di processo, rappresentativi o di ottimizzazione.
  • KNOWLEDGE: utilizzano basi di conoscenze interagendo con i Managers ed evidenziando criticità per poi proporre soluzioni e suggerimenti; strettamente correlati con il data mining.
  • DOCUMENT: tipologia innovativa di DSS finalizzata a supportare i Managers nella ricerca, classificazione e gestione dei documenti non strutturati attraverso pagine web, come: procedure, cataloghi, documenti storici, verbali e corrispondenza.
  • COMMUNICATION: sistemi interattivi finalizzati alla risoluzione di problemi tramite lavoro di gruppo e decisioni corali, utilizzando tecnologie di comunicazione e modelli di processi decisionali.
  • INTERORGANIZATION: orientati a consumatori o fornitori di un’azienda, come l’accesso ad una intranet da parte di stakeholders.
  • WEB BASED: in questo caso non si fa riferimento a una categoria specifica, ma a una caratteristica che può essere presente o interagire con tutte le classi fin qui descritte.

I DSS progettati per l’agricoltura, grazie alla loro specificità settoriale, integrano differenti modelli orientati alle complesse esigenze dell’agricoltore 4.0, rappresentando il volano per l’approdo al futuro.