Intervista ad Angelo Pinto, Enologo e Direttore Tecnico di Cantine Lizzano

Azienda

Società Cantine e Oleificio sociale di Lizzano

Località

Lizzano (TA)

Ettari

700

Coltura

Vite, Olivo

L’azienda

Luigi Ruggieri, medico e agricoltore illuminato, nel lontano 1959 riunì un gruppo di viticoltori per valorizzare le produzioni locali, recuperando le antiche pratiche contadine e coniugandole con le moderne tecniche di vinificazione.

Con la vendemmia del ’61 nacque la Società Cooperativa Cantine Lizzano, battezzata con il vino delle prime uve conferite dai 111 soci.

Uno dei primi esempi di filiera corta, premiata nel 1989 con il riconoscimento della Denominazione di Origine Controllata (DOC), oggi la cooperativa è tra le più grandi e moderne del Sud-Italia, con oltre 400 soci vignaioli e 500 ettari di vigneti con vitigni autoctoni (Primitivo, Negroamaro, Malvasia, Moscato) e internazionali (Chardonnay, Pinot e Cabernet).

Unica in Italia presieduta da una donna, Rita Macripò, che porta avanti i valori fondanti della cooperativa con la stessa passione del fondatore.

Gestione vigneto Cantine Lizzano

Perché avete scelto Agricolus? Quali erano le esigenze?

L’opportunità è nata grazie alla collaborazione con Chimiberg e Diagro (marchi che identificano rispettivamente i formulati per la difesa e la nutrizione delle colture della società Italiana Diachem S.p.A.).

Con la partecipazione di Diachem e il supporto tecnico di Filippo Piacente (Field Marketing Specialist Centre-South East) ci siamo approcciati alla piattaforma Agricolus usufruendo delle soluzioni GRAPEDSS e OLIWES dedicati al settore viticolo e olivicolo.

La nostra esigenza era proprio quella di avvalerci di sistemi di supporto alle decisioni per poter impostare una strategia volta a ottimizzare l’impiego dei mezzi tecnici utilizzati in pieno campo.

In che modo la piattaforma Agricolus ha soddisfatto le vostre necessità?

La piattaforma ha contribuito alla gestione aziendale, non solo grazie all’utilizzo dei DSS e alle mappe di prescrizione, ma anche tramite la possibilità di gestire le attività e le operazioni colturali legate in particolare alla fertilizzazione e all’applicazione dei trattamenti.

Vantaggi riportati

L’utilizzo della piattaforma, insieme al supporto tecnico e a un database di prodotti Diachem dedicato alle colture di vite e olivo, ha permesso di creare una sinergia su più fronti, andando a valorizzare al massimo i servizi che l’Agricoltura di Precisione può e deve offrire nel breve e lungo periodo a un’importante realtà come la nostra che coinvolge sul territorio oltre 400 soci.

Valutazioni finali

“Agricolus offre una piattaforma di agricoltura di precisione con la possibilità di gestire al meglio le operazioni colturali e le principali attività dell’azienda agricola integrate a sistema di supporto alle decisioni dedicato a singole colture (nel nostro caso vite e olivo).
Queste funzioni rappresentano sicuramente un valido strumento per le attività svolte quotidianamente in campo dai nostri tecnici agronomi.”
logo di cantine Lizzano
Angelo Pinto
Enologo e Direttore Tecnico Cantine Lizzano

Vuoi approfondire le funzionalità della piattaforma Agricolus?

Contattaci ADESSO