Sostenibilità Ambientale

Nella sua accezione più ampia, il concetto di sostenibilità implica la capacità di un processo di sviluppo di sostenere nel corso del tempo la riproduzione del capitale mondiale composto dal capitale economico, umano/sociale e naturale.

Per sostenibilità ambientale si intende la capacità di preservare nel tempo le tre funzioni dell’ambiente: la funzione di fornitore di risorse, funzione di ricettore di rifiuti e la funzione di fonte diretta di utilità. All’interno di un sistema territoriale per sostenibilità ambientale si intende la capacità di valorizzare l’ambiente in quanto “elemento distintivo” del territorio, garantendo al contempo la tutela e il rinnovamento delle risorse naturali e del patrimonio.

Biodiversità e Sostenibilità Ambientale

Per biodiversità biologica si intende la variabilità degli organismi viventi, degli ecosistemi terrestri, acquatici e i complessi ecologici che essi costituiscono; la diversità biologica comprende quella intraspecifica, interspecifica e degli ecosistemi.

La biodiversità è essenziale per la produzione agricola.

La biodiversità è stata individuata come il punto di riferimento per gli indicatori agricoli in quanto elemento determinante per uno sviluppo organico dell’agricoltura.

Quest’ultimo è divenuto uno dei fattori a rischio per la perdita enorme e continua che si sta verificando nei suoi componenti.

In questa ottica, il recupero della biodiversità, è diventato uno degli elementi fondanti per lo sviluppo organico dell’ambiente e dell’agricoltura.

“Incrementare nel lungo periodo la biodiversità e le risorse da cui l’agricoltura dipende, garantire le necessità dell’uomo; tutto ciò deve essere economicamente fattibile, migliorare lo standard di vita dell’agricoltore e della società in genere”

(American Society of Agronomy, 1989)

La biodiversità è ormai il termine generale di riferimento per gli indicatori di sostenibilità agricola in quanto base ontologica della sostenibilità ecosistemica.

Il legame biodiversità-sostenibilità appare allo stesso tempo come la chiave interpretativa e risolutiva dell’attuale crisi della gestione umana degli agroecosistemi.

La biodiversità che interessa di più ai fini della sostenibilità è quindi quella legata all’integrità ecologica degli ecosistemi.

“E’ evidente che quantificare la biodiversità che determina integrità ecologica è un compito cruciale per il monitoraggio della qualità degli agroecosistemi e per ricavare informazioni per la progettazione e la gestione di una agricoltura sostenibile”

(Olson et al.,1995)